GLI EFFETTI MECCANICI E BIOLOGICI DELLE ONDE D’URTO

Posted by CLE user
Category:

Gli effetti di interazione tissutale delle onde d’urto, si dividono in:

  • effetti diretti
  • effetti indiretti

Gli EFFETTI DIRETTI sono dovuti al picco di pressione positivo dell’onda sonora. Principalmente si sviluppano all’interfaccia tra i tessuti che possiedono un’impedenza acustica (resistenza del materiale ad essere attraversato dall’onda sonora) diversa, per esempio tra tessuti molli (bassa impedenza) e tessuti mineralizzati (alta impedenza)

Gli EFFETTI INDIRETTI sono legati principalmente al fenomeno della CAVITAZIONE, cioè alla formazione durante la fase negativa dell’onda, di bolle gassose che si rompono rapida successione con un meccanismo di implosione. Questo crea l’effetto Jet-stream ovvero formazione di micro getti di acqua  ad altA velocità ( fino a 800 m/s) e grande energia meccanica.

I Jet Streams sono i veri responsabili della stimolazione biologica poiché i microschizzi d’acqua per effetto “idropulitrice” creano micro lesioni innescando un processo di accelerazione metabolica importante e localizzata.

Le AZIONI dal punto di vista terapeutico le possiamo riassumere in:

  • AZIONE OSTEOINDUTTIVA: che rappresenta uno degli effetti più interessanti nell’utilizzo delle onded’urto, nelle Pseudorartrosi, nei ritardi di consolidazione, nelle fratture da stress e nelle necrosi ossee. Gli effetti inizialmente sono di tipo distruttivo per creare di fatto un ambiente fertile per la rigenerazione ossea.Gli effetti indotti sono:
    • distacco periostale
    • micro-fissurazioni della corticale
    • frammentazione delle trasecolo della spongiosa
    • emorragie sub-periostali
    • formazione di ematomi nello spazio midollare
  • AZIONE IPEREMIZZANTE: l’iperemia delle onde d’urto è simile a quella causata dai classici ultrasuoni, ma risulta più focalizzata ed intensa. L’effetto diventa particolarmente evidente nei tessuti scarsamente vascolarizzati come tendini, inserzioni fibrotiche e le calcificazioni
  • NEOANGIOGENESI: nella zona dell’ematoma causato dalle onde d’urto e nei tessuti adiacenti si assiste alla formazione di nuovi vasi sanguigni
  • AZIONE ANTINFIAMMATORIA: è favorita utilizzando media-bassa energia. Causata dall’azione di irritazione dei tessuti superficiali provocata terapeuticamente al fine di aumentare l’afflusso sanguigno alla regione o per decongestionare i tessuti profondi (azione revulsiva o di Wash-out) delle sostanze flogogene ed istamina-simili, indotta dalla iperemia e dalla neoangiogenesi
  • AZIONE ANALGESICA: dovuta a due fattori:
    • Diretto indotto dalle onde d’urto sulle terminazioni nervose sensibili
    • Indiretto dovuto al meccanismo di “gate-control”e alla produzione di sostanze modulanti del dolore 

CARUSO DENIS

Commenti

Lascia un commento