TENDINOPATIA ROTULEA

Posted by CLE user
Category:

Con questo video, fatto in collaborazione con il fisioterapista SIMONE BROGLIA (fisioterapista sportivo), titolare dello studio ELIO’S di San Giorgio di Mantova, si vuole portare in evidenza una metodica di utilizzo combinato di più grandezze fisiche in combinazione per il trattamento di una tendinopatia rotulea su un giocatore di basket di 35 anni

Nello specifico un lavoro combinato Laser – Onda D’urto Radiale

Parametri di trattamento laser:

  • Modalità di emissione Pulsata
  • Frequenza di emissione 25 Hz
  • Intensità 7W
  • Densità di energia 10 J/mmq

L’obbiettivo dell’utilizzo del laser con questi parametri è quello di una modalità prettamente antalgica con un’applicazione statica sui punti trigger

Parametri di trattamento Onda d’urto Radiale:

  • FASE 1
    • Pressione del colpo 2,5 Bar
    • Frequenza del colpo 5 Hz
    • n. di colpi 1.000

In questa fase si propone un lavoro a bassa frequenza per innescare un principio cavitazionale con lo scopo antinfiammatorio e di ammorbidimento tessutale

  • FASE 2
    • Pressione del colpo 2,2 – 2,8 bar
    • Frequenza del colpo 15 Hz
    • n. di colpi 900

Questa fase ha lo scopo di miorilassare la parte trattata, continuare con l’effetto ossigenante

 

 

CARUSO DENIS

Lascia un commento